Energy Return Wheel

Dicevano che non si poteva reinventare le ruote ma un inventore in Colorado, Brian Russel lo ha fatto. Con molti brevetti esistenti ha creato la tecnologia "Energy Return Wheel” (ERW).

ruota ERW

Con la crescente necessità di fare veicoli più efficienti le case automobilistiche stanno spendendo la maggior parte delle loro risorse nello sviluppo di propulsori più efficienti. Il grande svantaggio delle nuove tecnologie come le auto ibride o elettriche è che non è possibile trasportare tale efficienza energetica su veicoli già esistenti. Il grande vantaggio delle ERW è che possono sostituire le ruote e le gomme di veicoli già esistenti.

La tecnologia dietro la ERW risiede nella riserva di energia potenziale data dalle molle di cui è composta la ruota. Al centro della ERW c'è uno strato di gomma e attraverso l'uso di barre allungabili la gomma si deforma per assorbire e rilasciare energia.

Oltre ai vantaggi in termini di efficienza energetica per l'effetto "catapulta" in fase di rilascio di energia, la ERW ha anche dei vantaggi in termini di guidabilità in quanto non avendo le spalle laterali dello pneumatico non presenta deflessioni laterali durante le sterzate. Da non sottovalutare che la ERW è a tutti gli effetti un airless-tire e non necessita di un gas in pressione per funzionare correttamente.

Valerio Rossi

Valerio RossiSono Valerio Rossi e sono l'Amministratore di MeccanicaWeb.it

Sono laureato triennale con voto 110 e lode in ingegneria meccanica presso l'Università di Roma Tor Vergata e sono attualmente studente in ingegneria meccanica magistrale. La mia tesi di laurea triennale è visibile su MeccanicaWeb.it Monitoraggio del comfort vibrazionale secondo la ISO 2631: progetto e realizzazione di un dispositivo low cost con impostazione e validazione di un modello predittivo.

Copyright © 2009 MeccanicaWeb.it
Powered by Joomla! 2.5